Insieme per Furclap

    Da quasi 4 anni l’associazione culturale Furclap e in particolare il suo presidente e legale rappresentante  Giovanni Floreani, è sottoposta ad un duro controllo da parte dell’Agenzia per le Entrate.

    Tutto è successo a causa di una banale quanto colpevole mancanza dello Studio  che segue l’amministrazione dell’associazione: in buona sostanza il regime fiscale agevolato di cui godono le associazioni culturali è stato portato a ordinario per gli anni 2013, 2014, 2015 e 2016 generando la richiesta di una integrazione d’imposta pari al 30% (oltre a sanzioni, costi per le pratiche , ecc).

    Non entriamo nei particolari perché sarebbe estremamente complesso mentre a nulla varrebbero eventuali azioni legali le quali potrebbero generare solamente aggravio del peso economico e allungamento dei tempi senza dare garanzie di sentenza favorevole.

    Con enormi sforzi l’associazione e il suo presidente sono riusciti fino ad ora a sostenere gli oneri che ne sono derivati ma, anche a causa della difficile situazione generata dalla pandemia in cui versa il settore della Cultura, si è giunti ad un livello di guardia che potrebbe portare alla chiusura dell’associazione (dopo oltre 20 anni di attività) e a gravi conseguenze economiche per Giovanni Floreani il quale è l’unico a dover rispondere in quanto rappresentante legale.

    L’associazione culturale Furclap ha bisogno di circa 15000 euro ed è per questo che dopo 4 anni di silenzio è costretta a chiedere aiuto: una donazione stabilita in un minimo di 10 euro potrebbe, veramente, salvare Furclap se consideriamo che solamente le amicizie su Facebook sono oltre 1500.

    Un gesto di solidarietà del quale Furclap vi sarà per sempre riconoscente.

    *PARTECIPA ALLA DONAZIONE ANDANDO QUI.*